Il cuore del Molise/La strada da fare

Ogni mattina, quando iniziamo a camminare, prendiamo alcuni sassi dal tratturo. Un po’ per muovere le cose, un po’ perché sappiamo che incontreremo delle persone che alleggeriranno i nostri passi. Regalandole, questo peso si trasforma in un simbolo di gratitudine e noi ci alleggeriamo davvero. Da dove nasce l’esigenza di partire, di preparare uno zainoContinua a leggere “Il cuore del Molise/La strada da fare”

L’arte dell’attesa di Andrea Kohler

Aspettare è un’imposizione. Eppure è l’unica cosa che ci fa percepire fisicamente il logorio del tempo e ce ne fa conoscere le promesse. Ho ricevuto questo piccolo libriccino con molto anticipo sulla data di uscita, un giorno in cui ero a Bologna e mi hanno chiamato da casa per dirmi del suo arrivo. Quando sonContinua a leggere “L’arte dell’attesa di Andrea Kohler”

Bugie dal fronte/Prima dell’alba

“La guerra, aveva scoperto il Vecio, ti fa male sempre e dovunque, come una malattia che ti porti dentro, come la maledizione del tetano quando il ferro arruginito della forca ti penetra nella coscia.” “Era come se il fango delle trincee avesse sporcato anche il tempo e la memoria” e non li ricordi più iContinua a leggere “Bugie dal fronte/Prima dell’alba”

Bonjour tristesse/L’angolo del mondo

La storia di Marian è il racconto di una solitudine profonda che, solo per brevi momenti, diventa meno acuta grazie alla scintilla di un amore improvviso, adolescenziale e tumultuoso. La conosciamo in un periodo della vita in cui ha perso la madre, suo baluardo, suo esempio, frequenta senza impegno il suo ex compagno e insegnaContinua a leggere “Bonjour tristesse/L’angolo del mondo”

Omologazione e intolleranza/Le ballerine di Papicha

Chi ha mai potuto creare una città così? Certamente un uomo che non ama né i colori, né il bianco, né il nero. “Il mondo di Algeri è un piccolo mondo, una tazzina di caffè.” Amaro aggiungerei. Algeri come un mondo chiuso, come la descrizione di una qualsiasi nostra provincia in cui tutti si conoscono,Continua a leggere “Omologazione e intolleranza/Le ballerine di Papicha”

Nati sotto una cattiva stella/Mapocho

La morte è una menzogna, Fausto. Mi sono strappato gli occhi eppure vedo ancora. Non c’è via d’uscita, sono fregato. Nascere a Santiago, nel sud del mondo, significa nascere sfigati. La Bionda lo sa, ricorda quando la nonna, con i suoi gatti, pregava la vergine ma questa era sempre girata dall’altra parte, offriva loro ilContinua a leggere “Nati sotto una cattiva stella/Mapocho”

L’amara verità sulla vecchiaia/Rughe

“Un viso senza rughe è un cielo inespressivo, un pensiero superfluo.” (Tahar ben Jelloun) Credo che, a prescindere da tutti i discorsi su cosa sia o meno letteratura e quali libri siano validi o da evitare, se un autore o un testo ti danno emozioni, ti rimangono dentro a distanza di tempo, ti scuotono, valgonoContinua a leggere “L’amara verità sulla vecchiaia/Rughe”

Cittadini di serie/Cittadinanza in vendita

“Il nostro paese è il mondo e la cittadinanza l’umanità intera.” WILLIAM LLOYD GARRISON Avete mai pensato a cosa significhi cittadinanza? A cosa comporti essere italiani, europei? È un concetto di cui possiamo conoscere la definizione tecnica ma, nel pratico, almeno io, non saprei spiegare cosa voglia dire sentirsi parte di qualcosa di così grandeContinua a leggere “Cittadini di serie/Cittadinanza in vendita”

Il tempo ti ammazza/Grandi momenti

La depressione è come una corazza di dolore, talvolta. Altre volte, è il contrario. Ti fa vibrare l’interno della pelle per venti gelidi, fino a ucciderti. Io non lo so come parlare di questo libro. Sono mesi che ci giro intorno, lo riprendo, tento di sedermi al computer a scrivere ma le parole mi sfuggono.Continua a leggere “Il tempo ti ammazza/Grandi momenti”

Le sorelle misericordia/La malattia è un ghetto

Non sai mai quando hai giocato la tua ultima partita. Meno che mai, la tua migliore. Sapete cosa significa convivere come una malattia come la SLA? E cosa succede dopo aver avuto la visione della Madonna in una delle partite di tennis più importanti della vostra carriera? Marco Ciriello se lo domanda e tenta diContinua a leggere “Le sorelle misericordia/La malattia è un ghetto”