La città dell’amore/Cagliari e Grazia Deledda

Grazia Deledda, prima donna Premio Nobel per la Letteratura, conosciuta soprattutto per il romanzo “Canne al vento”, è nata a Nuoro, in Sardegna. La sua terrà è stata una continua fonte di ispirazione per la sua attività di scrittrice, tanto che collaborò con Angelo de Gubernatis alla Rivista delle tradizioni popolari italiane, dedicando un suo saggio … Continua a leggere La città dell’amore/Cagliari e Grazia Deledda

Annunci

Vinpeel degli orizzonti

"Speranza" è quando vuoi che qualcosa accada. Ma lo devi volere davvero tanto affinché accada davvero. Credo che speranza sia la parola giusta per descrivere l'esordio di Peppe Millanta, un romanzo malinconico e delicato in cui ogni personaggio ha ormai dimenticato cosa significhi essere felici. Dinterbild "è dove si arriva quando si decide di seppellire … Continua a leggere Vinpeel degli orizzonti

Vorrei essere sommersa dalla bellezza/ La leggerezza

«Per tentare di sopraffare questa impotenza, devo tornare all'inizio. Cos'è lo "spirito di Charlie" per me? È ridere dell'assurdità della vita, divertirsi insieme per non aver paura di niente, e soprattutto non della morte.» Intorno 11.30 del mattino del 7 gennaio 2015 a Parigi succede qualcosa. La libertà di espressione viene colpita. Il 7 gennaio … Continua a leggere Vorrei essere sommersa dalla bellezza/ La leggerezza

Soli insieme/La manutenzione dei sensi

«Le ore di cammino nella notte erano le preferite di Martino. Nessuna domanda, nessuna parola, solo occhi spalancati, piccoli gesti e passi misurati per non fare rumore; inizialmente impacciati poi sempre più fluidi, naturali fino a essere parte di quel momento e di quell'ambiente. Come i rami sottili d’arbusto che tremolano al vento lieve, un … Continua a leggere Soli insieme/La manutenzione dei sensi

L’assenza presente/A misura d’uomo

"...si ritrova ad allungare una mano sul suo viso, a percorrere la cicatrice con un dito, a sfiorare la sua colpa sulla faccia di Davide..." In Emilia-Romagna, all'interno di un immaginario triangolo che collega Modena, Reggio Emilia, Parma e Mantova, sorge Fabbrico con il suo verde, il parco giochi, l'acquedotto e il cimitero con quella … Continua a leggere L’assenza presente/A misura d’uomo

Tolstoj tra romanzo e vita privata/La felicità domestica

"Ma la nostra vita non riuscì però inferiore ai nostri sogni. Non austerità di lavoro, compimento del dovere, sacrificio di se medesimi, vita per gli altri – quello insomma che io immaginavo da fidanzata; al contrario, c’era un solo egoistico sentimento di amore l’uno per l’altro, un desiderio di essere amati, una costante giocondità senza … Continua a leggere Tolstoj tra romanzo e vita privata/La felicità domestica

Un dolore lungo una vita/Il primo Dio

"Il dolore deve essere la cosa più importante della mia vita." Se vi dicessi che uno dei maggiori scrittori statunitensi di inizio '900 è italiano? Sono certa che il nome di Emanuel Carnevali sia ai più sconosciuto, e lo è stato anche per me fino a qualche mese fa, quando D editore ha deciso di … Continua a leggere Un dolore lungo una vita/Il primo Dio

Inferno in Messico/Terra bruciata

"Alcuni dicevano: ci hanno fregato... siamo spacciati... altri volevano parlare ma non dicevano niente... sembrava che pregassero o masticassero le parole." L'elezione di Trump ha gettato tutti nello sconforto e nella paura del futuro americano e mondiale. Una delle decisioni per me più discutibili del nuovo presidente è quella di costruire un enorme muro al … Continua a leggere Inferno in Messico/Terra bruciata

Premio Napoli 2017/Parigi è un desiderio

"Ho sempre vissuto in un posto dicendomi che quello non era il mio posto." Andrea Inglese, con il suo primo romanzo, è finalista del Premio Napoli 2017 nella sezione narrativa. La sua è, a tutti gli effetti, un'opera prima essendo lui autore conosciuto di poesie e saggi letterari. "Parigi è questo sogno che mi sono … Continua a leggere Premio Napoli 2017/Parigi è un desiderio

Abbiamo bisogno di storie/Addicted

I metronomi misurano il ritmo della vita quotidiana, attraverso un'unità di misura particolare e molto contemporanea: il fattore D, ovvero l'istinto di dipendenza. Tra tutte le possibili dipendenze, quella da serie tv caratterizza certamente gli anni più recenti ed è, forse, la meno dannosa per l'organismo, non contando le ore di sonno perse o l'attaccamento … Continua a leggere Abbiamo bisogno di storie/Addicted