MaratonaZafón/Il labirinto degli spiriti

«Mi chiamo Isabella Gispert e sono nata a Barcellona nel 1917. Ho ventidue anni e so che non ne compirò mai ventitré. Scrivo queste righe con la certezza che mi restano solo pochi giorni di vita e che ben presto lascerò coloro con i quali sono più in debito a questo mondo: mio figlio Daniel … Continua a leggere MaratonaZafón/Il labirinto degli spiriti

Annunci

Consigli di lettura/Speciale Natale

4 LIBRI + 1 (Maria Di Biase – http://www.scratchbook.net) Non state a credere a quel che vi dicono: regalare libri è difficilissimo. Quello che sentiamo durante la lettura, che ci porta a scegliere i nostri preferiti, è un riflesso di un’esperienza che però è soltanto nostra. E poi sbagliare un libro è la cosa peggiore … Continua a leggere Consigli di lettura/Speciale Natale

MaratonaZafón/Il prigioniero del cielo

«Quella notte le ho raccontato soltanto una piccola parte della storia, Daniel.» «Credevo che si fidasse di me.» «Io, a lei, affiderei la mia vita a occhi chiusi. Non è questo. Se le ho raccontato solo una parte della storia, è stato per proteggerla.» «Proteggermi? Da cosa?» «Dalla verità, Daniel... Dalla verità.» Questa è la … Continua a leggere MaratonaZafón/Il prigioniero del cielo

MaratonaZafón/Il gioco dell’angelo

«Uno scrittore non dimentica mai la prima volta che accetta qualche moneta o un elogio in cambio di una storia. Non dimentica mai la prima volta che avverte nel sangue il dolce veleno della vanità e crede che, se riuscirà a nascondere a tutti la sua mancanza di talento, il sogno della letteratura potrà dargli … Continua a leggere MaratonaZafón/Il gioco dell’angelo

MaratonaZafón/L’ombra del vento

Parlare  di questo libro è come ritornare alle emozioni di qualche anno fa, precisamente al 2007. Ricordo che mio nonno mi regalò una meravigliosa edizione corredata da fotografie: la mia preferita raffigura un gattone su vecchi libri, probabilmente è dovuto al fatto che amo i gatti e al momento ne ho ben tre. Il 2009 … Continua a leggere MaratonaZafón/L’ombra del vento

MaratonaZafón

«Quel libro fu una rivelazione» mi disse Clara. «Per me la lettura era sempre stata un obbligo, una specie di obolo da versare a maestri e tutori. Ignoravo il piacere che può dare la parola scritta, il piacere di penetrare nei segreti dell'anima, di abbandonarsi all'immaginazione, alla bellezza e al mistero dell'invenzione letteraria. Tutte queste scoperte … Continua a leggere MaratonaZafón