C’era una volta… #3

Regole:
– Prendete un libro o un ebook da voi posseduto
– Riportatene le prime 15-20 righe
– Indicate autore e titolo del libro scelto
– Scrivete un vostro parere in merito


È l’ora dell’incipit! Buon inizio settimana a tutti 🙂
Siamo al 7 luglio ed io, pur essendomi laureata poco più di un mese fa, non ho visto ancora il mare e sono piena di impegni e scadenze da rispettare. 
Il libro di questa settimana è un romanzo che per tanto tempo ho desiderato; quando mi è stato regalato l’ho accantonato per un po’, fino all’arrivo dell’estate, e purtroppo non mi ha conquistata.

                              ******
                                                      Sulla strada 
                                                    Jack Kerouac

Incontrai Dean per la prima volta dopo la separazione da mia moglie. Mi ero appena rimesso da una seria malattia della quale non vale la pena di parlare, se non perché aveva a che fare con quella separazione avvilente e penosa e con la sensazione di morte che si era impadronita di me. Con l’arrivo di Dean Moriarty cominciò quella parte della mia vita che si può chiamare la mia vita sulla strada. Prima di allora avevo spesso fantasticato di attraversare il Paese, ma erano sempre progetti vaghi, e non ero mai partito. Dean è il compagno perfetto per mettersi sulla strada, perché c’è addirittura nato, sulla strada, nel 1926, mentre i suoi genitori si trovavano a passare per Salt Lake City a bordo di una vecchia automobile sfiancata, diretti a Los Angeles. Le prime notizie su di lui le avevo avute da Chad King, che mi aveva mostrato certe sue lettere scritte da un riformatorio del New Mexico. Quelle lettere mi avevano fatto una forte impressione perché chiedevano a Chad King, con ingenuità e tenerezza, di insegnargli tutto quello che sapeva di Nietzsche e di tante altre meravigliose cose intellettuali. Non sapevo bene come, ma a un certo punto Carlo e io avevamo parlato di queste lettere e ci eravamo chiesti se avremmo mai conosciuto quello strano Dean Moriarty. Tutto questo succedeva tanto tempo fa, quando Dean non era com’è adesso, quando era un giovane carcerato avvolto nel mistero.

                              ******
La prima pagina di questo libro presenta un personaggio chiave di tutta la vicenda: Dean Moriarty. Una figura che sconvolge la vita di Sal, il nostro protagonista, ma toccherà a voi scoprire se positivamente o meno.
Chi lo ha letto? Cosa ne pensate?

Al prossimo lunedì! Ricordo che potete propormi un incipit inviandomi una mail a: vivianacalabria27@gmail.com
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...