Segnalazione: Padri imperfetti di Alessandro Curti

Buona Pasquetta a tutti! Come già comunicato in un post precedente, al momento sono un po’ ferma con le letture causa tesi di Laurea, ma riprenderò quanto prima.

Ho deciso di creare questa rubrica di self-publishing per aiutare gli autori a farsi conoscere. 🙂
Ed ecco il libro che inaugura la nuova rubrica!

Titolo: Padri imperfetti

Autore: Alessandro Curti
Editore: Self-publishing

Genere: Romanzo
Pagine: 206
Prezzo: 12,00 

Sinossi:

Quando un uomo può essere definito padre?
Forse nel momento esatto in cui la sua creatura nasce? O quando decide di crescerla? Oppure quando le rimane accanto anche nelle difficoltà? Un uomo che fugge di fronte al figlio è pur sempre un padre?
Alcuni uomini decidono di lottare per prendersi cura dei loro bambini, passano intere giornate aspettando che la loro piccola si decida a trascorrere il pomeriggio con loro e a chiamarli “papà”, altri lottano in tribunale per mantenere la custodia di un figlio, ma qualcuno scappa di fronte alle responsabilità.

Tre padri. Tre figli. Tre storie dolorose nelle quali Andrea, educatore, viene chiamato ad intervenire per dipanare la complicata matassa di relazioni generazionali e di coppia. UN educatore e il suo impegno nell’affrontare le imperfezioni di alcuni padri che lo riconducono, inevitabilmente, a rileggere la sua storia di figlio e di padre.
A volte i padri lottano, altre volte scappano, ma in ogni caso lasciano un segno indelebile nelle vite dei loro figli.

Alessandro Curti nasce nel 1972 a Milano.
Da anni lavora come educatore con minori affetti da disagio sociale, psicologico e familiare.
Questo è il suo primo romanzo.
Dal 2006 è anche un padre imperfetto.

Annunci

9 pensieri su “Segnalazione: Padri imperfetti di Alessandro Curti

  1. essere madri è sempre stato bello… la bellezza dell'essere papà sta emergendo in questi ultimi anni in modo più dirompente. è come se gli uomini avessero smesso di “vergognarsi” della loro genitorialità e dei loro gesti d'affetto.
    ma essere padre, oggi, è difficile. per una serie di motivi…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...